Grazie tante, Capitan Ovvietà

Da qualche tempo alla mail di contatto di questo blog, arrivano delle strane comunicazioni.

 

E non sto parlando delle richieste di contatto da parte di giornalisti della tv, della radio e persino dei quotidiani online (si perché non so se lo sapete, ma essere di più TENERE UN BLOG sulla disoccupazione, è diventato maledettamente di moda). No, sto parlando di strane email dove facoltà universitarie e non meglio definite istituzioni mi danno rilevanti informazioni su vari temi.

 

Disoccupazione, occupazione, tassi di crescita e decrescita della prima e della seconda – nell’ordine –e altre amene considerazioni.

 

Devo dire che quasi quasi mi tocca ringraziarli, perché qualche volta – dopo avermi lasciata perplessa – queste email sono spunto, tipo oggi, di elucubrazioni e considerazioni.

Capitan_Ovvio_papocchio

 

Nel migliore (o peggiore –questione di punti di vista) dei casi, sfociano persino in un post.

 

Tipo oggi, che non avevo niente da fare, e sto ancora rimuginando su questo studio – correlato di infografica – di Unicusano, che dipinge in poche righe la devastazione del panorama impiegatizio post laurea.

 

Andatevi a leggere il post nel link, sopra, io vi lascio qui solamente un riassunto dei risultati dello studio che, sorpresa sorpresa, conclude:

 

“ Ingegneria Civile e Industriale, Economia, Medicina e Giurisprudenza sono le facoltà migliori per trovare subito lavoro (con una media di 3-4 mesi dalla conclusione), anche se con una certa instabilità il primo anno, per poi raggiungere maggiore sicurezza dopo 3 anni. Ultime nella classifica del breve periodo troviamo Studi Orientali, Veterinaria e Psicologia, con qualche miglioramento trascorsi i 3 anni. A metà del percorso ci sono Matematica, Scienze della Formazione e Architettura.”

 

E Comunicazione, aggiungerei io, che se proprio dovessi farmi una domanda mi chiederei: ma cosa cavolo succede che a noi “comunicandi” ci va abbastanza bene come il primo impiego, e poi palesemente ci troviamo sul baratro dell’instabilità? (vedere infografica correlata)

 

Che cavolo, noi della comunicazione facciamo figo ad  assumerci neolaureati, ma poi ci buttate via alla scadenza, come lo yogurt?

Dopo un tot di tempo che avete uno di noi in azienda, questo vi risolve il tutto tuttibile in fatto di comunicazione per il resto della vostra vita? (ehi, un momento: può essere in effetti…)

Oppure passiamo di moda??

 

Ebbene, io ringrazio tanto quelli che mi hanno mandato sta mail, ma credo che gli chiederò anche di cancellarmi dal loro database. Di motivi per deprimermi ne ho già tanti, mi ci mancava solo quello di constatare che rientro perfettamente nelle casistiche da “media nazionale”.

Io, che ho sempre pensato di essere speciale, e che proprio per questo ce l’avrei fatta.

Dormirò sonni più tranquilli ora che ho la certezza, misurata e documentata, di essermi scavata la fossa da sola (e lo diceva il mi nonno: studia da avucat, o da dutur, o da prevet – studia da avvocato, dottore o da prete-) nell’esatto momento in cui mi sono fatta venire la brillante, genialissima idea di studiare Comunicazione.

 

E quindi grazie tante, Signor Ovvietà, senza di te non ci sarei mai arrivata a queste illuminate conclusioni.

 

Ma soprattutto grazie per avermi rovinato l’allegria da venerdì.

Infografica Le Facoltà che vincono la corsa al lavoro

Infografica a cura dell’università Unicusano

Annunci

5 thoughts on “Grazie tante, Capitan Ovvietà

  1. Ciao!
    Lo sai qual è la mail più bella che leggo quando voglio tirarmi su di morale?
    La newsletter di lavoricreativi. Ci sono agenzie che cercano sempre!! Devi solo sapere utilizzare alla perfezione tutti i software Adobe per le illustrazioni e il foto-ritocco. E devi ovviamente saper impaginare gli opuscoli. E visto che la carta stampata non tira più, devi sapere anche l’Html, il css, e saper usare wordpress. E perché no, anche saper fare editing video. E il 3d si potrà mai trascurare al giorno d’oggi? Se poi sai anche 3-4 lingue il posto è tuo. Insomma, cercano sempre di portarsi a casa tutto lo staff della Pixar, comprese agenzie di appoggio, racchiuso in una sola persona e pagarla tra i 400-800€ mensili (magari con p.iva). Non so con che spirito compilano queste richieste, ma tentar non nuoce, a volte si vince anche alla lotteria!!! E pensare che una volta rispondevo pure agli annunci…ora gli leggo, ci rido un po’ sopra e butto tutto nel cestino.
    Simone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...