Cerco lavoro: le risposte più assurde

Il duro lavoro di cercare lavoro: quante volte ne abbiamo parlato?

Quante volte abbiamo detto che scrivere e inviare cv non è cosa da deboli di cuore?

Quante volte ci siamo inalberati, o proprio proprio incazzati, difronte alle pretese irreali di certi annunci di lavoro, quante volte siamo rimasti perplessi difronte a certe richieste, che tutto avevano furchè essere legali. Quante volte siamo rimasti delusi da una mancanza di risposta, fosse anche solo in merito alla ricezione del nostro sudatissimo, sporco “pezzo di carta” (ovvero il cv)?

E quante volte siamo rimasti senza parole difronte a certe risposte da recruiter, selezionatori, datori di lavoro, o anche solo amici di amici che cercavano uno schiavetto da impegnare con poca spesa e totale dedizione?

Personalmente ho collezionato abbastanza risposte assurde, aneddoti e storie di vita personale che credo ci potrei scrivere un libro. Non lo faccio solo perchè non voglio sfrucugliare oltre nel pantano di questa tragedia… ma nulla mi impedirà di condividere con voi. Del resto sono sempre stata una persona di spirito e ritengo che una sana (anche se amara) risata a giorno leva non solo il medico ma anche il recruiter scemo di torno.

Ecco: questa è la risposta che ho ricevuto da una delle fantomatiche aziende cui ho inviato il mio prezioso (si, prezioso, mi rifiuto di considerarlo altrimenti, brutti ignoranti!) curriculum.

risposte-assurde-invio-cv

Le risposte più assurde all’invio cv

Allora traduco: “Gentile Inviatore, la ringraziamo per il suo interResse (si, con doppia r) a lavorare per xxx. Dopo una luuunga e attenta considerazione, abbiamo deciso di non procedere oltre con la sua candidatura. Preferiamo dare priorità agli altri candidati che hanno un profilo ancora più calzante rispetto alle nostre esigenze. Le auguriamo ogni successo nella sua carriera, xxxxxx

Cerco sempre di trovare il lato positivo delle cose perciò, seriamente, mi sono fatta una sana risata.
Soprattutto ai sincerissimi auguri perchè la mia carriera decolli. ecco, magari, possibilmente, non verso il cestino della carta straccia, come il mio cv…
E mi è restata la curiosità di incontrarlo, uno di questi fantomatici “altri” che hanno un profilo “ancora più calzante” del mio, per il lavoro.

Che, detto fra noi, non mi ricordo neanche che cos’era..  non facciamo i finti orripilanti che seguono la regola di “non mandare cv a tappeto” perché è poco professionale… quando la disperazione chiama, noi sul tappeto, assieme al nostro cv, ci siamo già da un pezzo.

Annunci

8 thoughts on “Cerco lavoro: le risposte più assurde

  1. Pensa che ti augurano buona fortuna anche quando ti licenziano…e ti suggeriscono: manda migliaia di curriculum e poi di che cerchino di me, ti dice il capo del personale che ti sta licenziando. Ma se sono così bravo e tu parli così bene di me perché mi licenzi ?

      • Sì una ne avrei… Mando cv a una società abbastanza grande a settembre del 2012. La risposta è stata: «Cara candidata, ci aveva inviato il curriculum del 2003 in archivio e all’epoca non aveva dato corso al colloquio. Cmq attualmente non ci sono posizioni compatibili con il suo profilo». Ora… a che cosa serviva quella precisazione, nove anni dopo, se non a farmi incazzare? :S
        Per non parlare delle risposte più volte ricevuto e che suonano tristemente così: «Grazie per la sua candidatura, purtroppo la nostra società sta riorganizzando il personale e non sappiamo quanti ne resteranno» (il senso era questo, le parole esatte di una di queste erano: «La ringraziamo per averci inviato il Suo curriculum. Sfortunatamente
        la società sta attraversando un periodo di crisi aziendale che porterà
        nei prossimi mesi a un pesante ridimensionamento del personale attualmente
        in forze.
        Non vediamo quindi possibile instaurare alcuna nuova collaborazione.» :S

      • Ahah mi è venuto in mente adesso che con la mia ex caos avevano anche una parola in codice che faceva scattare l’invio della solita mail… Era “verticalizziamo”.
        Ci avevano appena “installato” un nuovo AD che voleva decidere lui di ogni cosa, anche degl approvvigionamenti carta igienica. Verticalizzava appunto, e noi lo spiegavamo bene a tutti: non siamo noi a decidere bla bla bla questo l’indirizzo della Segreteria da contattare… Una vergogna

  2. va beh difronte a quella risposta (ne ho date anche io negli ultimi mesi in cui lavoravo dove poi mi hanno licenziata- e lo sapevo) uno alza le mani, ma quella dei 9 anni… credevo di essere presa in giro io e messa male quando mi hanno detto “ne riparliamo per l’Expo – nel 2015!”- roba da matti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...