Il mestiere delle Armi

Il mestiere delle Armi

Aprire la partita IVA di questi tempi è un po’ come praticare “il mestiere delle armi” nel medioevo. Ci pensavo l’altro giorno: il sangue che scorre a fiumi, vedove e orfani lasciati in mezzo alla strada… va ben, vabene, forse sto un po’ esagerando, però davvero: aprire la partita IVA nei tempi odierni è un … Continua a leggere

Qualcosa è cambiato… dinuovo

Qualcosa è cambiato… dinuovo

Qualcosa è cambiato, nei miei sogni. No, non in quello che sogno di fare: vincere alla lotteria e comprarmi un’isola delle Maldive è ancora uno dei miei sogni, così come sposare un milionario e fare la mantenuta spocchiosa per il resto della mia vita. Sono cambiate le cose che sogno, ecco. Qualche tempo fa vi … Continua a leggere

Portafoglio (vuoto) che cammina!

Portafoglio (vuoto) che cammina!

C’è una leggenda che dice, anzi no, c’è un libro (molto bello, se non l’avete già letto dategli una possibilità), che quando in America ancora si usava applicare la pena di morte e un condannato si apprestava a camminare “il suo ultimo miglio”, gli altri detenuti lo accompagnavano molto gentilmente urlando a squarciagola “uomo morto … Continua a leggere

Perchè i disoccupati amano la neve

Perchè i disoccupati amano la neve

In questi giorni ha nevicato, un pò dappertutto, ma soprattutto nella grande città. La MIA grande città. (no, non Londra!) Da brava bambina che non sono altro, ma anche da brava disoccupata, ho accolto la neve con gioia fanciullesca, e ho passato i miei interminabili minuti a spiare la finestra con un sorriso soddisfatto, e … Continua a leggere

La disoccupazione è passata di moda

La disoccupazione è passata di moda

Ultimamente, questo pensiero mi passa sempre più spesso per la testa: la disoccupazione, quasi che fosse una “moda”, quasi che fosse stata in auge negli scorsi anni per poi avviarsi verso il naturale decorso della sua breve (lo speriamo tutti, anche se poi non è così) triste storia, è passata di moda. Quasi che sia … Continua a leggere

Happy ending… o quasi

Happy ending… o quasi

Per quelli di voi che si sono indignati assieme a me, hanno sofferto, hanno quasi smesso di credere nella giustizia e giustezza dei procedimenti di legge e burocratici, e si stanno ancora chiedendo… e adesso? Che fine faremo? Potrebbe succedere anche a me come all’amica di Giovanecarinaedisoccupata e nessuno mi tutelerebbe? Tranquilli. L’aggiornamento di oggi … Continua a leggere